La pagina del Presidente


pave

GIRO DI BOA

Siamo arrivati a metà della stagione sportiva, è iniziato un nuovo anno di cui è già passato il primo mese. Nel proseguo della stagione vedremo alcune novità per la nostra società: in primis l’elezione del presidente che si terrà nell’assemblea del 05 maggio, poi ci sarà la nuova formula, deliberata dal consiglio direttivo, per lo svolgimento dei Memorial di calcio che avverranno in concomitanza alla manifestazione del Volley in Piazza provando ad unificare il tutto nello stesso luogo e nelle stesse date fissate per il 2 e 3 giugno al Moschino. Pensiamo che possa essere una bella occasione per fare festa tutti insieme, genitori e figli, in queste due giornate da vivere intensamente con tanto sport, musica e divertimento mixando appunto le formule dei due eventi citati. Per quanto riguarda l’elezione del presidente devo ammettere che tre anni sono passati veramente in fretta, qualcosa è stato fatto e tanto ancora resta da fare. Certo è che in ambito educativo il lavoro di semina presuppone la raccolta dei frutti non certo a breve termine ma piuttosto nel medio-lungo periodo. Nel presente però restano le persone che ci sono, che si sono messe in gioco insieme a me in questi anni e che con me hanno creduto in un lavoro fatto soprattutto sulla presa di coscienza di quello che siamo e che puntiamo ad essere, piuttosto che cercare di essere un’entità sportiva e basta. Alcuni segnali di questo cambiamento li sto avvertendo da alcuni dirigenti ed allenatori che hanno deciso di diventare soci e da qualche ragazzo che finalmente ha deciso di impegnare il proprio tempo aiutando i più piccoli a praticare lo sport che amano. Alcuni diranno “troppo poco”, altri diranno “lavoro inutile” io penso che invece bisogna che si continui su questa strada con un pizzico in più di entusiasmo, ci servono più sorrisi, più persone sorridenti. Di facce tristi e tese ne vediamo già abbastanza tutti i giorni così come i nostri ragazzi e ragazze ne incrociano chissà quante a scuola, al lavoro, per la strada. Per un bel 2017 quindi un ingrediente in più da offrire a tutti coloro che vivono i nostri spazi è il nostro sorriso. In ambito sportivo posso dire di essere soddisfatto dei risultati che stanno arrivando sia nel calcio che nella pallavolo, risultati sotto gli occhi di tutti. Mi piacerebbe poter continuare ad essere a capo (non il capo) di questa realtà, le mie perplessità su un’eventuale candidatura spero di risolverle nel breve, intanto sono sempre più convinto che il termine famiglia debba riecheggiare nella testa di tutti noi per poter offrire  il nostro sorriso. Alla Messa per la Festa della Famiglia un brano della liturgia diceva: “… rivestitevi dunque di sentimenti di tenerezza, di bontà, di umiltà, di mansuetudine, di magnanimità, sopportandovi a vicenda e perdonandovi gli uni gli altri…” parole che calzano a pennello in una realtà come la nostra. Sta a noi e soltanto a noi metterle in pratica e credo che vedremo molti più sorrisi e molto più entusiasmo. Agli atleti invece indico termini come impegno, sacrificio, agonismo e divertimento che se messi in pratica li renderanno sempre sorridenti e soddisfatti, sia di fronte alla vittoria ma soprattutto di fronte alla sconfitta.

 

 

Contattaci


Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio